Previeni il furto del tuo scooter!

Previeni il furto del tuo scooter!

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Pinterest
Condividi su Google+

L’estate è la stagione delle due ruote. Passato il freddo, con il caldo torrido delle nostre città, non ci sono scuse per non spostarsi in scooter, evitando le lunghe code al sole rovente e le allucinazioni indotte dalle ore spese in cerca di un parcheggio.

Purtroppo, proprio le caratteristiche che fanno di uno scooter il miglior veicolo per spostarsi in città, lo rendono anche più facile da rubare rispetto all’auto. Ma non rovinatevi l’estate! Al di là di costose assicurazioni furto e incendio, ecco alcuni trucchi per prevenire i furti e le preoccupazioni.

Comportamenti “antifurto”

Per i ladri è importante la velocità, il furto di moto e scooter avviene spesso con l’ausilio di furgoni su cui il veicolo viene caricato per essere trasportato lontano dal luogo del prelievo o addirittura all’estero e venduto per intero o destinato al mercato dei pezzi di ricambio rubati.

In questi casi l’unica soluzione possibile sembrerebbe la geo-localizzazione, ma non si tratta di una soluzione a buon mercato e non sempre ne vale la pena da punto di vista economico. Dipende dall’età del motorino, dalla tipologia e da tanti altri aspetti.

Ci sono però alcuni comportamenti che possono prevenire i furti anche senza l’aiuto della tecnologia. Per rendere la vita più difficile ai ladri, fare attenzione a dove si parcheggia, evitando luoghi poco frequentati o bui, che possono aiutare i malintenzionati a lavorare inosservati. Molto meglio strade centrali e ben illuminate o parcheggiare nei pressi di luoghi molto frequentati come ristoranti, pizzerie, piazze o luoghi di ritrovo.

Anche evitare di parcheggiare sempre nello stesso posto può servire a prevenire l’azione di quei ladri che applicano la tecnica di studiare le abitudini della vittima per agire nel momento più propizio, magari nelle ore notturne o quando sanno che il malcapitato ha parcheggiato per recarsi in ufficio.

Se non si vuole sostenere la spesa di un parcheggio custodito, si può cercare di parcheggiare in luoghi dove sono posizionate telecamere di sorveglianza.

Tecnologia e tradizione

Nell’era della connessione e dell’innovazione tecnologica non bisogna pensare che la catena non rimanga uno strumento efficace. Alcune precauzioni possono essere decisive, anche se andate di fretta, mettere un antifurto, come ad esempio un blocca disco o una catena antitaglio, è un’azione rapida che può evitarvi un grande dispiacere.

Il miglior modo di posizionare una catena antitaglio è farla passare nella ruota posteriore in modo da rendere difficile lo spostamento del motorino. Ancora meglio se si riesce ad assicurare il motorino ad un elemento fisso, come un palo o un gancio al muro.

Riconoscere i trucchi da ladro

Se doveste notare qualcosa di strano non fidatevi, è quello il momento in cui potreste subire un furto. Il “trucco della colla”, ad esempio, si basa proprio su questo principio.

I  ladri di ciclomotori riempiono di colla la serratura della chiave di accensione. Il proprietario quindi non può mettere in moto il suo veicolo e sarà costretto ad abbandonarlo incustodito per andare a cercare soccorso, lasciando campo libero ai ladri.

Se vi accadono cose strane di questo genere, è bene che scatti una sorta di campanello d’allarme che induca a cercare una soluzione senza lasciare il motorino. In questo caso basterebbe agire con dell’acetone o un solvente e aspettare che la colla si sciolga.

Altra tecnica è quella di far rumore con la mano mentre passate per fingere che abbiate urtato lo specchietto retrovisore o la fiancata di un altro scooter o di una macchina. I ladri aspetteranno che vi fermiate per costatare gli eventuali danni e ne approfitteranno per sottrarvi il motorino con la forza.

Cosa fare in caso di furto

Purtroppo, resta da mettere in conto che, se un ladro vuole realmente portare via un motorino, prima o poi potrebbe farcela.

Se nonostante tutte le nostre accortezze, non siamo riusciti ad evitare il furto del nostro scooter o della nostra moto, la prima cosa da fare è recarsi in commissariato e sporgere denuncia. In questo caso, oltre al modello del veicolo e al numero di targa, sarà utile dichiarare tutti i dettagli che potrebbero aiutare le Forze dell’Ordine, come il numero di telaio o segni particolari del veicolo, come ammaccature o personalizzazioni.

Le speranze non sono moltissime ma la possibilità che lo scooter rubato venga rintracciato esistono. Si stima che dei circa 50.000 scooter rubati in Italia almeno un terzo venga restituito al legittimo proprietario.

Due ruote a tutta sicurezza

Guarda il mondo da uno scooter

Summary
Non farti fregare, previeni il furto del tuo scooter!
Article Name
Non farti fregare, previeni il furto del tuo scooter!
Description
D'estate lo scooter è il veicolo più adatto per spostarsi in città senza soffrire il caldo torrido. Ecco alcuni consigli per prevenire i furti ed evitare di vivere con la preoccupazione costante di non ritrovare il tuo scooter!
Publisher Name
Moto Concessionaria Fiori
Publisher Logo

TI SERVE AIUTO PER TROVARE LA TUA MOTO?

Contattaci ora
Caricando...