La sfida di Max Biaggi: record elettrico nel 2020

La sfida di Max Biaggi: record elettrico nel 2020

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Pinterest
Condividi su Google+

Il futuro è elettrico, ormai non si parla d’altro, tra incentivi per l’acquisto e mobilità a emissioni zero. La rivoluzione riguarda anche il mondo delle due ruote e se c’è chi pensa che l’elettrico non sarà mai veloce come i tradizionali motori a benzina, qualcuno lavora per dimostrare il contrario.

Max Biaggi, sei volte campione del mondo tra Classe 250 e Superbike, ha annunciato di voler stabilire entro il 2020 un nuovo record mondiale di velocità a bordo di una moto elettrica.
Il primato, nella categoria “motocicli elettrici spinti dall’azione di una ruota a contatto con il terreno, parzialmente carenati, sotto i 300 kg”, sarà tentato con Voxan, marchio della Venturi Automobili, tra i pionieri della mobilità elettrica.

L’obiettivo è quello di superare la soglia dei 330 km/h di velocità massima in sella alla Voxan Wattman, progettata a Monaco con questa precisa missione.

Un vero e proprio bolide elettrico per la nuova sfida di Max Biaggi che a 47 anni non ha ancora appagato la sua voglia di velocità.
Voxan prevede il raggiungimento del record entro l’estate 2020 e annuncia uno scenario fantastico per la corsa che stabilirà questo nuovo traguardo: la famosa salina di Uyuni, in Bolivia.

Come non pensare alla mitica scena del film Indian che racconta la storia del neozelandese Burt Munro, appassionato di moto e di corse  che spese la sua esistenza a mettere a punto una Indian Twin Scout del 1920 di 950 cc per partire alla volta delle saline di Bonneville, nello Utah, dove stabilì il record di velocità di 305.89 km/h.

Il record da battere, per Max Biaggi è di 327,608 km/h e fu stabilito nel 2013 da Jim Hoogerhyde a bordo di una Lightning SB220.
Come non attendere il ritorno di Max Biaggi al mondo della velocità su due ruote dopo che, nel 2017, in seguito ad un incidente in allenamento sulla pista Sagittario di Latina e 18 giorni in reparto di rianimazione, aveva annunciato il suo ritiro?

Per i comuni mortali, correre in pista o viaggiare con una moto elettrica capace di queste prestazioni rimane un sogno, ma la mobilità su due ruote ad emissioni zero è già realtà grazie ad un altro mito italiano: Vespa Elettrica è la perfetta sintesi di sostenibilità ambientale e tecnologia con un’autonomia di 100 km. Insomma, non possiamo battere record di velocità, ma di certo il record di mobilità a basso impatto ambientale è già alla portata di tutti!

Le star a due ruote del grande schermo

Vespa Elettrica: il futuro della mobilità urbana

Potrebbero anche interessarti:

TI SERVE AIUTO PER TROVARE LA TUA MOTO?

Contattaci ora
Caricando...